Fin da piccola avevo la vocazione per diventare una poetessa

L’inverno sta proprio qui

Pronti con gli sci?

Perché con essi puoi trovare

La gioia che più ti pare

Mentre Reinold Meissner vuole scalare

E anche in estate in vetta neve trovare

Walter Bonetti lo vuole sfidare

Nessuno lo potrà fermare.

Pensa bene di ritornare

Davanti a uno sciatore si va a piantare

E il suo panino pensa bene di mangiare

 

 

 

 

Una capanna dall’Homo Erectus è stata costruita

C’è ancora vita!

Con mammut si sono nutriti

Per millenni zitti zitti.

A Tokyo per sfortuna li han trovati

Gli scienziati han spiegato

Il giapponese lì usato

Ma non son riusciti a fargli sputare i rospi

Da loro mangiati

 

 

 

E’ autunno!

Le foglie cadono

Ed arriva il cavolo.

Giorno per giorno le strade si riempiono di foglie.

Un dolce vento porta con se

La sporcizia che adesso c’è.

Il tempo delle piogge arriva

Il sole ormai spento si porta via.

Il mondo ormai brutto è qui

Ma uno strato di neve fa ricordare

Che anche in inverno il mondo si fa apprezzare

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Fin da piccola avevo la vocazione per diventare una poetessa

  1. Alice ha detto:

    oooh mamma miaaa!! ma che poetessa sei stata?!??uhuhuuuuh

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...